Google e ESolar

Google, che non e’ una aziendina sprovveduta sta’ investendo 130M di dollari in una compagnia nel settore dell’energia solare ESolar che produce impianti che utilizzano la tecnologia del solare termodinamico.

Il premio Nobel Carlo Rubbia, che non e’ un ricercatore sprovveduto, va divulgando da molto tempo questa tecnologia per la produzione di energia da fonti rinnovabili tanto che ha realizzato un impianto pilota presso l’ENEA di Casaccia.  Sono stato a visitarlo un po’ di tempo fa’ e mi ricordo che era sommerso dall’erbaccia.

Purtroppo l’Italia non ha voluto continuare a investire in questa tecnologia ancora una volta perdendo vantaggio competitivo. Chi se ne vedra’ bene saranno gli americani e in particolar modo la California dove sono disponibili spazi e sole per accogliere le centrali a energia solare.

Annunci

Una risposta a “Google e ESolar

  1. Chissà oggi cosa penserà Google dopo la notizie odierna di Fukushima Daiichi, Tepco chiede aiuto ai francesi per contenere la contaminazione da plutonio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...